Powered by Blogger.

lunedì 6 ottobre 2014

Home » , , , » Marilyn, un mondo rosa shocking

Marilyn, un mondo rosa shocking


Se pensate che si possano avere dei supereroi a "loro insaputa", Marilyn è la risposta. Se pensate che gli unici supereroi siano i forzuti con super problemi, gli eroi duri e puri senza nessun dubbio oppure quelli sopravvissuti ai peggiori esperimenti genetici, Marilyn è arrivata per farvi cambiare idea.
La protagonista dei romanzi usciti dalla penna di Germano M., la serie Lollipop, è l' antitesi dello stereotipo dei supereroi.
Bellissima, irriverente e sboccata vive in un universo cupo, distopico, la versione noir di 2MM cioè 2MMDarkest.
Marilyn non riesce a rendersi conto dei suoi poteri, vive in un continuo equilibrio tra la realtà e il sogno, manipolata da personaggi oscuri che vogliono approfittarsi di lei. Racconti dal taglio cinematografico che consentono al lettore di essere al centro dell' azione in ogni pagina, un vortice continuo di azione, scene splatter e rivelazioni che continuano a cambiare le carte in tavola senza lasciare spazio alla banalità.
Nel doppio volume Lollipop Double Mixed Flavour, le prime due avventure di Marilyn spaziano dall'horror alla fantascienza regalando un'evoluzione del personaggio costante. Da leggere e rileggere per cogliere ogni piccola citazione, particolari disseminati nel testo che aiutano a individuare la personalità sfacciata della protagonista, ricalcata sulle sembianze della bionda attrice hollywodiana Amber Heard.
Lettura sconsigliata a chi pensa che i super eroi siano quelli vestiti con improbabili e tutine in spandex che combattono e vincono il crudele personaggio proveniente dagli inferi o da un altro universo alla conquista della Terra.

Dalle recensioni su Amazon:
"Marilyn, la protagonista, mi ha ricordato molto Nikita. Bellissima, disperata, sola. Ciò che più mi ha colpito di questa favolosa ragazza è il dolore fisico che l'affligge, questo inquietante e subdolo "tumore" che le causa lancinanti sofferenze e strepitose capacità. Chi è Marilyn veramente? L'organizzazione che la protegge e l'analizza al microscopio (e la sfrutta?) la conosce profondamente. Mentre lei, di se stessa, possiede sporadici ricordi, forse reali, forse no. Attorno a Marilyn ruotano personaggi, situazioni e contesti ambigui. Ma soprattutto ruota la malattia. E l'ultimo dei due racconti apre le porte a eventualità spaventose e inimmaginabili.
In Lollipop, come spesso accade nelle opere di Germano, le donne sono raccontate in tutte le loro sfaccettature, delineate da caratteri e personalità ben definite, pregne di coraggio e forza, sia fisica che interiore. E sono tutte diverse."


"Germano M. è in grado di generare mondi impossibili, grotteschi e bizzarri. Ma ciò che rende la sua opera un manifesto d'italica avanguadia e bizzarra autarchia è il linguaggio che ti lecca come un feed-back lisergico."

http://moonbasefactory.blogspot.co.uk/2014/05/cristiano-pugno.html
Condividi quest'articolo! :

0 commenti: